News dall'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale

Convengno a Mortara: "Bullismo e Cyberbullismo"

L’ASST di Pavia, confermando il suo impegno sulla tematica, organizza il convegno “Bullismo e Cyberbullismo. Stato dell’arte: esperienza sul campo nel territorio lomellino. Le istituzioni a confronto”.
L’evento è in programma venerdì 9 novembre, a partire dalle ore 17:00, a Mortara presso la “Sala dell’Ulivo”, Casa Madre delle Suore Missionarie della Regina della Pace-Pianzoline e gode del patrocinio del Comune di Mortara.
Aprirà il convegno il dott. Michele Brait, Direttore Generale di ASST Pavia ed a seguire il dott. Armando Gozzini, Direttore Socio Sanitario di ASST Pavia. Interverranno poi la dott.ssa Silvia Piani, Assessore alle Pari Opportunità di Regione Lombardia ed il dott. Massimo Pagani, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza di Regione Lombardia. Quindi le autorità del Comune di Mortara guidate dal Sindaco dott. Marco Facchinotti.
Tra i relatori di ASST Pavia figurano la dott.ssa Cristina Domimagni, Responsabile dell’U.O. Prevenzione Sociosanitaria Territoriale, Sussidiarietà e Sostegno alla Famiglia e la dott.ssa Maurizia Mantelli, psicologa del Consultorio Familiare di Mortara.
Sarà un momento di confronto tra gli operatori sul campo: oltre alle figure di ASST Pavia, di Regione Lombardia e del Comune di Mortara saranno presenti rappresentanti della Polizia di Stato, del Dipartimento di Giustizia Minorile, dell'Ufficio Scolastico e della scuola, oltre al presidente dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati/Sezione di Bergamo, avv. Carlo Foglieni.
Per informazioni: tel.: 0382/431284 oppure 432312
Link alla locandina.

 

Avviso agli utenti

Si comunicano ai gentili utenti le seguenti variazioni di orario di alcuni sportelli.

  • CUP del Poliambulatorio di Piazzale Golgi a Pavia: a decorrere dal 2 novembre 2018 nelle giornate del venerdì chiude alle ore 15:30.
  • Ufficio Scelta/Revoca presso l'ex Ospedale Sant'Ambrogio di Mortara: venerdì 2 Novembre 2018 chiuso.
  • Cup dei Poliambulatori presso l'ex Ospedale Sant'Ambrogio di Mortara:  mercoledì 7 Novembre chiusura alle ore 12:00.

 

 

Il Direttore Generale in visita all'Istituto per l'Esportazione Israeliano con la Delegazione di Regione Lombardia

Il Direttore generale Dott. Michele Brait in visita con la Delegazione di Regione Lombardia all'Istituto di Esportazione IsraelianoE’ iniziato martedì 23 ottobre '18 il viaggio della Delegazione di Regione Lombardia in Israele, dove si trova per un’importante missione istituzionale, guidata dell’Assessore al Welfare di Regione Lombardia, Avv.to Giulio Gallera, accompagnato dal Direttore Generale di Asst Pavia, Dott. Michele Brait e dal Commissario di Asst Lecco Dott. Paolo Favini. La visita, finalizzata allo studio degli ospedali di comunità israeliani, vere e proprie eccellenze nell’ambito della Homecare, ossia la presa in carico del paziente cronico a domicilio, e della Digital Health, il sistema informatico a servizio della sanità nazionale, ha lo scopo di valutare la validità del sistema di Home Care attuato con successo in Israele e trovare eventuali spunti positivi per perfezionare il sistema della Presa in carico che proprio in questo periodo sta entrando nella fase attuativa in Lombardia.
Ricco il programma degli incontri che porterà questa settimana la Delegazione lombarda a visitare i principali ospedali della zona e alcuni dei più importanti centri per l’innovazione nel campo della cura e dell’assistenza sanitaria. Nella mattinata di mercoledì 24 ottobre '18, si è tenuta la visita all’Israel Export Institute, specializzato in Digital Health e Telemedicina, e successivamente al Sheba Medical Center ed all’Assunta Ashdod Medical Center, per un approfondimento sulla gestione ospedaliera, la riabilitazione dei pazienti cronici e la digital health per la gestione dei dati sensibili tra paziente ed ospedale. In agenda anche la visita ai centri altamente specializzati in homecare, pain managment e health monitoring. Nella giornata di venerdì 26 c.m. si terrà l’incontro con l’Ambasciatore italiano a Tel Aviv mentre domenica 28 è in programma l'incontro con il Ministro della Salute israeliano.Delegazione di Regione Lombardia presso l'Istituto di Esportazione in IsraeleIl Dott. Michele Brait con l'Ambasciatore italiano in Israele  
Il Direttore Generale Dott. Michele Brait con l'Ambasciatore italiano in Israele S.E. Gianluigi Benedetti.

 

 

Oltre la soglia 2.0: l'ASST di Pavia in campo a fianco della Casa del Giovane

La Comunità Casa del Giovane di Pavia sta promuovendo il progetto “Oltre la soglia 2.0” in collaborazione con ASST di Pavia, ATS Pavia, Associazione Agape, Caritas diocesana, Parrocchia del Ss. Salvatore di Pavia, Associazione Piccolo Chiostro e Comune di Pavia.
L’iniziativa, presentata nel corso di una un conferenza stampa svoltasi alla Casa del Giovane in occasione della “Giornata mondiale per l’eradicazione della povertà”, è inserita tra quelle promosse dal Programma Operativo Regionale cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo.
Il progetto prevede la presa in carico delle persone vulnerabili e a rischio di emarginazione presenti a Pavia: l’obiettivo è quello di aiutarle a soddisfare i bisogni primari, cercando di sottrarle alla situazione di precarietà in cui versano e di reinserirle nel contesto sociale e lavorativo. Il sostegno consiste in interventi di primo soccorso e nel soddisfacimento dei bisogni primari, quali l’accoglienza notturna, la mensa, la doccia e la lavanderia.
“Oltre la soglia 2.0” intende favorire la rete tra le diverse realtà impegnate nell’assistenza, di cui fa parte anche la Direzione Socio Sanitaria di ASST Pavia. Il progetto sta funzionando e nei primi 45 giorni sono state prese in carico 61 persone in condizione di povertà, delle quali il 60% è rappresentato da italiani.
Il compito delle associazioni coinvolte è quello di offrire aiuto a persone distribuite principalmente nelle zone prossime alla parrocchia di Ss. Salvatore:  stazione ferroviaria, sottopasso di Piazza Minerva, Corso Manzoni, Galleria Manzoni.
I servizi primari offerti sono rappresentanti da doccia e lavanderia presso la Casa del Giovane, la Mensa del Fratello all’Oratorio di San Mauro, distribuzione di capi d’abbigliamento alla Cappella del Sacro Cuore, accoglienza notturna al dormitorio Agape.
Per accedere ai servizi è necessario rivolgersi agli sportelli d’ascolto e fare richiesta di iscrizione agli interventi del Fondo Sociale Europeo. Operatori qualificati dei diversi enti valutano e condividono la richiesta e, in relazione alle condizioni di marginalità, concordano modalità, tempi e tipologia dell’intervento, inviando la persona ai servizi più idonei.

CONTATTI

CENTRO DI ASCOLTO CARITAS DIOCESANA DI PAVIA - AGAPE
Via XX Settembre 38/B
Cell. 331/1272388 (fino alle 17)
Cell. 366/7777215 (per le sere e l'emergenza freddo)

ASSOCIAZIONE PICCOLO CHIOSTRO
Cell. 329/3545759 - info [at] piccolochiostro.it

PARROCCHIA SS. SALVATORE
tel. 0382.526432 - sansalvatore [at] parrocchie.diocesi.pavia.it

CASA DEL GIOVANE
Cell. 335.6382441 - da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12.

COMUNE DI PAVIA
Dormitorio San Carlo - Via San Carlo 10, Pavia
Modalità di accesso: colloquio con l'educatrice, lunedì e giovedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00
presso la sede degli uffici di Promozione Sociale in corso Garibaldi 69 - Pavia
Bagni Pubblici - Viale Matteotti, Pavia
Da lunedì a mercoledì dalle 8 alle 19
Giovedì giorno di chiusura;
Venerdì dalle 8 alle 20
Sabato dalle 8 alle 21
Domenica dalle 9 alle 21

 

Acquisizione di nuova apparecchiatura diagnostica per l'U.O. di Radiologia dell'Ospedale Civile di Vigevano

Il Direttore Generale di ASST Pavia, dott. Michele Brait, annuncia l’ampliamento del parco strumentale aziendale complessivo grazie all’acquisizione di una nuova TAC ad alte prestazioni. È in fase di installazione, presso l’Unità Operativa di Radiologia dell’Ospedale Civile di Vigevano, una nuova TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) che andrà ad affiancare l’apparecchio già in funzione consentendo così di soddisfare con maggior sollecitudine le richieste degli utenti e, nel contempo, di fornire prestazioni diagnostiche più approfondite e dettagliate.
Il modello è l’Aquilion Prime SP prodotto da Canon: si tratta di un tomografo a 160 strati, in grado cioè di acquisire, in un’unica rotazione, 160 immagini riferite ad altrettante “fette” del corpo. Si pensi che la TAC attualmente utilizzata è in grado di acquisirne 16 per ogni rotazione, quindi 10 volte in meno. Questa immagini vengono inoltre raccolte ad un’altissima velocità, dato che un giro completo dei detettori avviene in 1/3 di secondo. Tali prestazioni fanno sì che con la nuova TAC sarà possibile effettuare con un grande accuratezza gli esami cardiovascolari: dato che il cuore è un organo in movimento, occorre un’altissima velocità di rotazione ed un gran numero di strati per poter acquisire un immagine di alta qualità.
Questa TAC di Canon si contraddistingue poi per altre caratteristiche avanzate: offre la migliore risoluzione tra gli apparecchi sul mercato, essendo in grado di acquisire strati dello spessore di mezzo millimetro, inoltre ha un gantry (l’apertura in cui viene inserito il corpo del paziente) più ampio del 20% rispetto alle TAC standard, garantendo un migliore accesso all’operatore e un minore disagio al paziente.
Infine, la nuova TAC è dotata del sistema più avanzato sul mercato per la riduzione della dose di radiazioni al paziente: rispetto ad un’apparecchiatura standard, è possibile ridurre la quantità di radiazioni fino all’80% pur mantenendo una qualità diagnostica elevata.

 

Progetto dell’ASST di Pavia e della ADOS: Una parrucca per le donne in chemioterapia

E’ stato presentato, presso la sala del Cral ospedaliero all’interno dell’Ospedale Civile di Voghera, il progetto dell’ASST di Pavia e della ADOS “Una parrucca per le donne in chemioterapia". Presenti il Direttore Generale dell’ASST Pavia dott. Michele Brait, la Presidente di Ados Pavia signora Denis Verrini, il Presidente del Lions Club Voghera Host dott. Fabio Milanesi, la Presidente del Cral ospedaliero signora Piera Schiavi ed autorità locali.
Il dott. Michele Brait, da sempre sensibile alle tematiche relative alla salute, all’inclusione sociale e al benessere della donna, ha voluto condividere il progetto in sinergia con l’Associazione Pavia Donna ADOS che consiste nel mettere a disposizione parrucche per donne in terapia oncologica chemioterapica (link alla locandina).
Le volontarie ADOS saranno presenti ogni sabato, su appuntamento, presso la sala del Cral ospedaliero per mettersi a disposizione delle pazienti oncologiche di Voghera, Stradella e Varzi, per offrire una parrucca donata dall’Associazione Cancro Primo Aiuto. Verrà inoltre creata una piccola banca parrucche offerta dal Lions Club Voghera Host.
Pavia Donna/Ados onlus è un’associazione di volontariato che tra le altre cose offre sostegno alle donne operate al seno ed ha sede presso l’IRCCS Policlinico San Matteo. Presidente onorario e co-fondatrice è la dott.ssa Adele Sgarella, nota per la sua attività chirurgica e di ricerca in campo senologico oncologico all'interno del Gruppo Multidisciplinare del Carcinoma Mammario presso il Policlinico San Matteo.
(Voghera, 19 ottobre 2018)

 

 

Favole d'Ombra: opera pittorica condivisa con l'Accademia di Belle Arti di Brera

Inaugurazione opera condivisa "Favole d'Ombra" Laboratorio in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Brera

Un’importante e innovativa iniziativa di ASST Pavia, in collaborazione con la Scuola di Terapeutica Artistica dell’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano e con la Fondazione Banca del Monte di Lombardia, regala una nuova immagine all’Unità Operativa Complessa di Pediatria e Nido dell’Ospedale Civile di Voghera.
All’interno del reparto è stato inaugurato uno splendido murales, frutto del lavoro dei piccoli pazienti: alla cerimonia hanno presenziato il dott. Michele Brait, Direttore Generale di ASST Pavia: il dott. Alberto Chiara, Direttore del Dipartimento Materno Infantile di Asst Pavia nonché Direttore dell'UOC di Pediatria e Nido; il dott. Carlo Alberto Belloni, Consigliere della Fondazione Banca del Monte di Lombardia presieduta dal Dott. Aldo Poli; la prof.ssa Laura Tonani, Coordinatrice del Biennio Teoria e Pratica della Terapeutica Artistica, Accademia delle Belle Arti di Brera Milano; Letizia Huancahuari Tueros, artista/terapista e conduttrice dei Laboratorio ed infine il dott. Carlo Barbieri, Sindaco del Comune di Voghera che ha patrocinato l’iniziativa, accompagnato dal Presidente del Consiglio dott. Nicola Affronti e dall’Assessore Osservatorio Sanità, Gianfranco Geremondia.

L’opera è il frutto di un Laboratorio artistico in cui i piccoli pazienti del reparto hanno immaginato un racconto e creato dei personaggi per la messa in scena di un teatro delle ombre. I giovani utenti, talvolta aiutati dai loro genitori, hanno preso parte a tutte le fasi di creazione dell’opera dando vita ad un murales, sulle pareti del reparto, di circa 40 metri quadrati, nel quale sono narrate le favole da loro inventate. Il lavoro si è svolto dal 14 Aprile al 30 Giugno 2018.

Successivamente la storia è stata riprodotta sotto forma di libro d’artista e di video; questa seconda fase è stata curata dalla studentessa dell’Accademia di Brera Letizia Huancahuari Tueros, con la partecipazione dei giovani pazienti.

Il progetto “Favole d’ombra” è rivolto ai pazienti del reparto di Pediatria che al momento di entrare in ospedale si trovano in un ambiente non familiare, isolato e poco rassicurante, sensazioni aumentate dalla malattia. Questa condizione porta alla proiezione di “ombre” e paure, che impediscono di vivere serenamente l’esperienza in ospedale.
La Terapeutica Artistica consiste proprio nella creazione di “opere condivise”, frutto del lavoro congiunto di un gruppo di persone: è una pratica riabilitativa e rigenerativa che utilizza il linguaggio artistico come mezzo per prendersi cura di sé, sfruttando le sinergie tra corpo, materia e immaginazione risulta essere un prezioso aiuto al superamento delle paure dei piccoli pazienti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Concorso “UN DISEGNO CONTRO IL CYBERBULLISMO”

L’ASST di Pavia ed in particolare il Direttore Socio Sanitario, dott. Armando Gozzini, sono da tempo impegnati in una serie di iniziative volte a contrastare bullismo e cyberbullismo. In questo specifico ambito nasce un nuovo progetto, corredato dal concorso “UN DISEGNO CONTRO IL CYBERBULLISMO”, che costituisce parte integrante di un percorso di sensibilizzazione contro un fenomeno, quello delle prevaricazioni e aggressioni soprattutto nei contesti digitali, che troppo spesso bambini e ragazzi sono costretti a subire. Tale iniziativa è destinata agli studenti della scuola primaria e secondaria ed è patrocinata dall’ASST Pavia e dal Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia.
L’intento è quello di permettere a bambini e ragazzi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado (con tre percorsi differenti) di diventare protagonisti attivi nell’attività di sensibilizzazione rivolta ai propri pari, contribuendo alla stesura di un opuscolo in grado di poter rendere comprensibili e operative le indicazioni educative enunciate nella legge n.71 del 29 maggio 2017: “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno cyberbullismo”.
Verranno prodotte tre versioni del testo destinate rispettivamente agli studenti della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, tenendo conto delle differenti esigenze correlate alle diverse fasce di età. La finalità del progetto è volta a far conoscere, nel dettaglio, la legge ai ragazzi: ogni opuscolo sarà articolato in tre sezioni in cui il testo verrà riscritto e corredato da disegni e immagini per favorirne una migliore comprensione.
E qui entra in gioco il concorso “UN DISEGNO CONTRO IL CYBERBULLISMO”, collaterale alla produzione dei testi. Le classi che intendono partecipare dovranno produrre i disegni sotto la guida di docenti precedentemente formati e supervisionati nel lavoro da esperti dell’Università di Pavia e della Fondazione Carolina, il cui motto eloquente è “Felici di Navigare”. Una giuria sceglierà gli elaborati migliori che verranno pubblicati negli opuscoli prodotti da alunni e studenti. Le classi vincitrici inoltre verranno premiate nel corso di una cerimonia pubblica che si terrà presso l’università di Pavia nel mese di febbraio 2019 in occasione del Safer Internet Day. Della Giuria chiamata a giudicare gli elaborati farà parte, tra gli altri, il Direttore Socio Sanitario di ASST Pavia, dr. Armando Gozzini.
Link al regolamento del concorso.

 

 

Avviso agli utenti

Si informano i gentili utenti che il Cup dei Poliambulatori di Mortara, ubicato presso l'ex ospedale Sant'Ambrogio, venerdì 19 Ottobre 2018 resterà chiuso.

Progetto “IL CUORE IN PIAZZA”, sabato 20 ottobre a Vigevano

Nel corso di una conferenza stampa presso la Sala Consigliare dell’Ospedale Civile di Vigevano, il Direttore Generale dell’ASST di Pavia, dott. Michele Brait, in mattinata ha presentato il progetto “IL CUORE IN PIAZZA” alla presenza del Primo Cittadino Andrea Sala, dell’Assessore alla Sanità del Comune di Vigevano Antonietta Moreschi, del Presidente del Consiglio comunale Angelo Buffonini e del Consigliere Regionale Ruggero Invernizzi.
Il Direttore Generale dell’ASST di Pavia negli ultimi anni ha fatto proprio l’obiettivo del Ministero della Salute “Guadagnare salute: rendere facili le scelte salutari” avviando iniziative importanti quali “Metrominuto” (mobilità sostenibile e pedonabile a Voghera) e #Sport4Therapy, promossa in partnership con il Corso di Laurea in Scienze Motorie dell’Università di Pavia, oltre a diverse giornate di sensibilizzazione per diffondere tra i cittadini maggior consapevolezza su temi di natura neurologica, diabetologica, cardiovascolare e così via.
Questo percorso di promozione della salute quale bene collettivo deve coinvolgere la popolazione con modalità diretta e da questo concetto nasce il progetto “IL CUORE IN PIAZZA” che vedrà impegnato il Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Cardiologia e Unità Coronarica dell’Ospedale Civile di Vigevano, Dott. Enrico Pusineri e la sua equipe di Medici Cardiologi ed infermieri. L’obiettivo è la diffusione di informazioni sui fattori di rischio cardio-vascolari e sulle strategie da adottare sia in prevenzione primaria che in prevenzione secondaria.
Nell’ambito di tale progetto, sabato 20 ottobre, dalle ore 9 alle 16, in piazza Ducale a Vigevano, il Dott. Pusineri ed i Cardiologi dell’Ospedale di Vigevano forniranno gratuitamente alla popolazione l’esecuzione di elettrocardiogrammi ed il controllo della pressione arteriosa a bordo di un truck dotato di due ambulatori e di una sala conferenze con 28 posti a sedere.
Saranno distribuiti pieghevoli esplicativi sui fattori di rischio cardiovascolare, sull’importanza di una alimentazione corretta associata alle modifiche dello stile di vita (abolizione del fumo, incremento dell’attività fisica, aderenza ai trattamenti farmacologici, ecc.). Nella sala conferenze del truck, le Dottoresse della Cardiologia dell’Ospedale Civile di Vigevano effettueranno brevi presentazioni sulla prevenzione cardiovascolare che saranno cadenzate dalle 9:30 del mattino in poi, ogni 45 minuti. Negli intervalli tra una mini-conferenza e quella successiva, passeranno al monitor diapositive che illustreranno l’attività di diagnosi e cura erogata dalla U.O.C di Cardiologia e Unità Coronarica dell’Ospedale di Vigevano.
 “IL CUORE IN PIAZZA” è organizzato in collaborazione con Ordine dei Medici della Provincia di Pavia, Associazione Medici di Famiglia Vigevano Lomellina,  Ordine Professioni Infermieristiche della Provincia di Pavia, Comitato di Vigevano della Croce Rossa Italiana e gode del patrocinio del Comune di Vigevano.
Tra le azioni di sensibilizzazione diretta organizzate da ASST Pavia che da sempre riscuotono ottimi risultati in termini di adesione da parte dei cittadini ricordiamo:
•    “Sfidiamo il Diabete”, camminata organizzata nell’ambito della Campagna Mondiale per la prevenzione del Diabete Mellito dal Primario della Medicina interna dell’Ospedale di Voghera, Dott. Luigi Magnani ed il personale Medico del Centro Antidiabetico dell’Ospedale di Voghera,  in collaborazione con la Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Pavia -Centro di Medicina dello Sport di Voghera;
•    “Run for Parkinson”, l'evento sportivo molto sentito nella città vogherese, organizzato dalla Dott.ssa Giuseppina Borutti, Primario dell’UOC di Neurologia dell’Ospedale di Voghera, che intende sensibilizzare il territorio su una patologia molto diffusa, per la quale si può fare di più.
    La presente iniziativa è tra i segni concreti delle azioni di rilancio della Cardiologia di Vigevano. Link alla locandina

(Vigevano, 16/10/2018)

Pagine