News dall'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale

E’ nato il Nucleo Pavese ARLI

E’ nato il Nucleo Pavese ARLI (Associazione Regionale Lombardia Infermiere/i), membro della Consociazione Nazionale Infermiere/i (CNAI), associazione storica che dal 1946 è attiva nel promuovere la crescita della professione infermieristica. Il Nucleo pavese ARLI è stato presentato il 31 maggio a Pavia in occasione del convegno “Evidence Practice. L’associazionismo può contribuire al miglioramento della salute delle persone?”. Il fondamento della risposta ad una domanda così impegnativa proposta dal convegno la troviamo nell’OMS che da tempo crede nella professione infermieristica, tanto da sostenere che gli infermieri sono una forza determinante per raggiungere la copertura sanitaria universale prevista entro il 2030. Se questa figura professionale saprà utilizzare al massimo le propria abilità e conoscenza, aumentando il numero di infermieri e sviluppando l’assistenza infermieristica, sarà possibile agire con un triplice impatto: sulla salute, sull’uguaglianza di genere e sulla crescita economica (OMS,2016).
In questo senso, la Vicepresidente CNAI Enrica Capitoni, la Presidente ARLI regionale Giuseppina Tiraboschi e i Delegati dei Nuclei che sono intervenuti al convegno di Pavia hanno messo in evidenza due aspetti strettamente connessi dell’associazionismo infermieristico:
-    la maggior  forza ed efficacia dei risultati provenienti dall’azione comune che valorizza e amplifica le doti di ognuno;
-    le radici profondamente affondate nella realtà locale che individuano i bisogni peculiari delle persone e generano risposte di salute mirate.
Tra i relatori del convegno di Pavia anche la dott.ssa Emanuela Casarini, Consigliere ARLI, Coordinatore infermieristico del Polo Oltrepò Territoriale per le cure assistenziali dell’ASST Pavia.
La dott.ssa Mariachiara Ponzetto (Direttore delle attività didattiche Corso di Studio in Infermieristica Università degli Studi di Pavia - sede Vigevano dell’ASST Pavia) e la dott.ssa Lucia Collivasone (Tutor Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Pavia - sede Vigevano dell’ASST Pavia) augurano buon lavoro, dunque, ai colleghi che si sono impegnati in questa nuova avventura professionale e a tutti quelli che vorranno unirsi a loro.

 

Accessibilità dei servizi online per i cittadini

Cittadino digitale si diventa#Tempo di Quartieri e Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Pavia, con il contributo di Regione Lombardia e in collaborazione con ASST Pavia, lanciano l’iniziativa “Cittadino digitale si diventa!”, dedicata agli utenti che desiderano avvicinarsi ai servizi pubblici online.
Servizi digitali sanitari, come ad esempio prenotare una visita per il rinnovo della patente o del porto d’armi, o scegliere/revocare il medico di medicina generale o il pediatra, possono essere attivati comodamente dal proprio computer ma molti cittadini non sono pratici; ecco allora che a Pavia entrano in scena i Tutor per aiutare ad accedere ai servizi online presso apposite postazioni informatiche.
Si tratta di Tutor di quartiere e di Tutor di progetto, che assistono i cittadini in generale e sui servizi comunali attualmente attivi e, nello specifico, di Tutor di ASST Pavia per i servizi online del Sistema Socio-Sanitario.
I tutor saranno presenti dal 18 giugno al 30 novembre 2018 (con pausa nel mese di agosto) e la sperimentazione del tutoraggio è condotta in partenariato con ASST Pavia.
L’attività progettuale “Accessibilità dei servizi online per TUTTI i cittadini e le cittadine” è realizzata in partenariato con il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione dell’Università degli Studi di Pavia, la APOLF Pavia, l’INPS Pavia; con le Associazioni comPVter APS, AUSER Comprensoriale di Pavia, Babele Onlus, Ci Siamo Anche Noi, Circolo Grassi, le APS Cazzamali, Città Giardino, Rovelecca, Salvo D’Acquisto, Borgo Ticino, Scapolla, Bargiggia, Brusaioli, Fossarmato; con la Cooperativa Progetto Con-tatto e con l’INAIL sede di Pavia. Per saperne di più leggere la locandina (link) e la brochure (link).

Scelta e revoca online del Medico e del Pediatra

Si ricorda ai gentili utenti che la scelta/revoca del medico di medicina generale o del pediatra di famiglia può essere effettuata, oltre che presso gli appositi sportelli di ASST Pavia, anche online collegandosi al portale di Regione Lombardia al seguente Link
Il Sistema Informativo Socio Sanitario regionale rende disponibile online l’elenco dei medici di medicina generale (MMG) e dei pediatri di libera scelta (PLS), in particolare di quelli che non hanno ancora raggiunto il numero massimo di assistiti ammissibile.
Tramite l’utilizzo dei servizi web collegati alla Carta Regionale dei Servizi (colore giallo) o alla Tessera Sanitaria Nazionale (colore azzurro) è possibile, previa autenticazione:
•    ottenere informazioni in merito a indirizzi, contatti e orari degli ambulatori dei medici e pediatri di famiglia disponibili;
•    cambiare il medico curante o il pediatra di famiglia.
Il cambio del medico viene registrato negli archivi centrali del SISS ed è attivo con decorrenza immediata.
Gli elenchi dei medici e dei pediatri sono inoltre consultabili sui siti delle Agenzie di Tutela della Salute:
Il servizio permette anche il cambio del pediatra o del medico dei figli minorenni direttamente online.
Che cosa occorre:
•    disporre della Tessera Sanitaria – CNS dell’interessato;
•    che il genitore o il legale rappresentante, disponga di una modalità di autenticazione (come accedere);
•    che il genitore o il legale rappresentante autocertifichi online, ai sensi di legge, di essere il legale rappresentante del minorenne.

Per consultare liberamente l'elenco dei medici di medicina generale o dei pediatri di libera scelta: link

ATTENZIONE: quando viene scelto il medico o il medico per un minorenne, per la prima volta, bisogna recarsi presso gli uffici di Scelta e Revoca delle ASST del territorio; sarà possibile eseguire l’operazione online dal cambio successivo.

Inail apre un’agenzia a Vigevano

Il 22 giugno 2018 prende avvio un nuovo insediamento territoriale dell’Inail in provincia di Pavia, finalizzato a gestire servizi di prossimità agli assistiti. Un ambulatorio medico-legale, integrato da sportello amministrativo, sarà attivo nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 12:00, in una sede collocata all’interno del Palazzo municipale. Lavoratori, Enti di Patronato e Associazioni potranno, quindi, ottenere i servizi socio-sanitari primari direttamente sul territorio di Vigevano, facendo capo per tutte le altre attività alla Direzione territoriale di Pavia.
L’accesso all’ufficio, ubicato al piano terra del cortile d’onore del Palazzo municipale, è consentito da Corso Vittorio Emanuele II n. 25. Link al comunicato Inail.
Inail Agenzia Vigevano.
Corso Vittorio Emanuele II n. 25
27029  Vigevano  (PV)
Tel.:  0382 376201
Fax:  06 88467231
Mail: pavia [at] postacert.inail.it   pavia [at] inail.it

Modalità di pagamento delle prestazioni sanitarie

Si avvisano i gentili utenti che dal 1° luglio al 31 dicembre 2018 le prestazioni sanitarie potranno essere pagate solo con mezzi che garantiscono la tracciabilità dei pagamenti. Sarà ammesso il pagamento in contanti solo per importi pari o inferiori a € 25,00. (Link all'avviso). Le prestazioni di importo superiore a € 25,00 dovranno pertanto essere pagate con:

  • carta di debito/carta di credito
  • bonifico bancario
  • assegno bancario o circolare intestato ad ASST di Pavia
  • bollettino postale/vaglia postale
  • presso le casse automatiche aziendali, dove presenti

 

Il dott. Paolo Albrizio al 55th ERA-EDTA Congress 2018

Il dott. Paolo AlbrizioDal 24 al 27 maggio Copenaghen ha ospitato la 55esima edizione del Congresso annuale della Società Europea di Nefrologia (ERA-EDTA). L'evento ha visto la partecipazione di migliaia di nefrologi provenienti non solo dall'Europa ma da tutti e cinque i continenti e, come ogni anno, ha rappresentato l'occasione più importante per un confronto su temi di attualità in ambito di malattie renali e trapianti con l'esposizione delle ultime novità scientifiche riguardo prevenzione, diagnosi e cura.
Fra i lavori scientifici accettati dal comitato organizzatore per essere discussi nella capitale danese ve ne è stato uno presentato dal Dott. Paolo Albrizio, dirigente medico dell'Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi dell'Ospedale di Voghera diretta dal Dott. Fabio Milanesi.
Lo studio, dal titolo “New medium cut-off membrane vs online hemodiafiltration in clearance of middle molecules. Preliminary results from our Centre” ed apprezzato da colleghi di diverse nazioni, ha riguardato l'utilizzo di un nuovo filtro per dialisi da poco disponibile anche sul mercato italiano. Il lavoro presentato dal Dott. Albrizio ha dimostrato come questo presidio sia in grado di fornire più elevati livelli di depurazione del sangue risultando utile in particolare in pazienti che, per diversi motivi clinici, non possono accedere ad alcune tipologie di trattamento.
Per leggere l'abstract pubblicato su Nephrology Dialysis Transplantion Link

 

Laboratorio Analisi di Voghera: accesso nelle giornate di sabato

Dal 16 giugno 2018 l'utenza esterna può accedere al Laboratorio Analisi di Voghera nei giorni di sabato solo mediante prenotazione (preaccettazione) che può essere effettuata con una delle seguenti modalità:
- consegna delle impegnative presso il Laboratorio Analisi dal lunedì al giovedì dalle ore 7,30 alle ore 19,00 e il venerdì dalle ore 7,30 alle ore 15,00.
- invio della impegnativa via fax  0383 695980 entro le ore 15,00 del venerdì.
- invio delle impegnative via mail: laboratorio_analisi_voghera [at] asst-pavia.it entro le ore 15.00 del venerdì:
L’utente preaccettato deve obbligatoriamente presentare al momento del prelievo l’originale dell’impegnativa del medico curante.

Grande partecipazione al Convegno FIASO a Pavia

Il Direttore Sanitario del San Matteo dott. Giovanni MonzaHa riscontrato successo il Convegno “Promozione della Salute: buone pratiche del Sistema Sociosanitario Lombardo”, organizzato sabato 26 maggio a Pavia, presso l'Aula Golgi della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia, da FIASO (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere) in collaborazione con il Direttore Generale di ASST di Pavia, Dott. Michele Brait e con il patrocinio di Regione Lombardia.L'Assessore Regionale al Welfare dott. Giulio Gallera
Al Convegno hanno partecipato tra gli altri l'Assessore Regionale al Welfare Giulio Gallera, l’assessore alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità Silvia Piani, il consigliere regionale Ruggero Invernizzi, l’On. Elena Lucchini, il Direttore Generale AREU nonché Coordinatore FIASO per la Regione Lombardia Alberto Zoli, il Presidente della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Giorgio Girelli con il Direttore Generale Nunzio Del Sorbo e il Direttore Sanitario Giovanni Monza.
Nel corso della giornata sono stati illustrati vari progetti da parte di dirigenti di ATS Valpadana, ATS Pavia, ATS Città Metropolitana di Milano, ATS Brescia, ATS della Montagna, ATS Bergamo, ATS della Brianza, ATS dell' Insubria. In questo ambito, il Direttore Generale di ASST Pavia, Dott. Michele Brait, ha presentato l'iniziativa attuata dall'Azienda relativa al Progetto «METRO Minuto» di mobilità sostenibile. Tale Progetto è al centro del Protocollo d’intesa firmato da ASST di Pavia, Comune di Voghera, Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Pavia, Team di #Sport4Therapy e Lions Club Castello Visconteo.  La promozione dell'attività fisica come forma di benessere, valido ad ogni età, con ricadute positive in contrasto all’inquinamento ambientale. “Metro Minuto” è finalizzato anche al miglioramento della qualità della vita ed al benessere dei cittadini, proponendo agli stessi percorsi alternativi ed incentivando l'attività fisica, con sicuri e importanti effetti positivi sulle condizioni di salute e benessere delle persone e notevole riduzione degli impatti negativi derivanti dall'utilizzo della mobilità privata. La prevenzione delle malattie, la tutela della salute, nonché la promozione di stili di vita salutari, rilevano come finalità strategiche della Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia, al pari della programmazione dei servizi sanitari e sociosanitari e del governo della loro erogazione. Con tale finalità, l'ASST di Pavia, ha inteso fornire la propria fattiva collaborazione  all'attuazione del Progetto “Metro Minuto”.
La promozione della salute rappresenta un elemento essenziale e qualificante delle attività del nostro Sistema sociosanitario regionale ed è strutturata all’interno del Piano Regionale per la Prevenzione 2014 – 2018 nei 13 programmi integrati e trasversali a valenza strategica organizzati per setting e per ciclo di vita e orientati alla prevenzione e al contrasto delle disuguaglianze. Tali programmi coinvolgono tutti i luoghi o i contesti sociali in cui le persone si impegnano in attività quotidiane ed in cui i fattori ambientali, organizzativi, relazionali, individuali interagiscono tra loro influenzando salute e benessere. Alle Aziende sanitarie lombarde sono assegnati sia specifici obiettivi di risultato che precisi indicatori per valutarne il grado di raggiungimento. Obiettivo dell’incontro è quello di documentare e mettere a disposizione di tutti gli sConvegno Fiaso Pavia 2018takeholder, i decisori e gli operatori regionali le buone pratiche realizzate nel contesto locale delle Aziende sanitarie lombarde e inoltre di valorizzare tali iniziative, condividerne le metodologie e le esperienze acquisite per sostenere lo sviluppo di stili di vita e ambienti favorevoli alla salute sul territorio della nostra regione.
Comunicato stampa di ASST Pavia di presentazione del convegno: Link

Il Dott. Luigi Negri ASST Pavia

dott. Luigi Negri, medico nutrizionistaAlimentazione, nutrizione e salute: ne parliamo con il dott. Luigi Negri, referente dell’Unità Operativa semplice dipartimentale di Medicina Generale ad indirizzo dietologico di ASST Pavia.
Attenzione all’alimentazione per vivere bene in estate, per controllare il peso durante l’anno e per correggere gli errori che possono condurre, più spesso di quanto si pensi, alla malnutrizione specialmente negli anziani. Con l’avvicinarsi dell’estate e delle giornate calde, il dott. Luigi Negri spiega come raggiungere il benessere fisico: “Non è poi così difficile: il consiglio è di fare passeggiate quotidiane al sole, attenersi ad un’alimentazione moderata e ad un apporto adeguato di liquidi, possibilmente acqua”. La moderazione in tutto è la parola-chiave, puntualizza il dott. Negri che prosegue: “Il sole migliora l’umore ed è più facile fare attività fisica all’aria aperta, inoltre beviamo di più ed è fondamentale essere idratati, abbiamo più voglia di mangiare frutta e verdura e il sole aiuta la sintesi della vitamina D. Camminare, stare al sole (con le dovute protezioni) e fare attività all’aria aperta è importante e giova maggiormente rispetto all’attività svolta in ambiente chiuso”.
Le regole sono poche ma preziose: “Aumentare la nostra attività fisica, consumare cinque porzioni tra frutta e verdura al giorno per incrementare il consumo di fibra, apportare una dose corretta di carne (circa 3/4 volte alla settimana, più bianca che rossa), aumentare il consumo di pesce, utilizzare olio d’oliva per condire ma anche un po’ di burro senza eccedere, proprio perché contiene vitamina D. E’ importante anche frazionare l’alimentazione con un 20% dell’apporto giornaliero alla colazione, 5% nei due spuntini e il restante che si divide tra un pranzo un po’ più abbondante e la cena, possibilmente leggera”.
Nel controllo del peso, invece, il dott. Negri raccomanda attenzione per evitare gli errori più comuni: “E’ sempre consigliato non saltare i pasti, non avere fretta di raggiungere i risultati sperati e non eccedere nel consumo di grassi e zuccheri, compresi quelli che non si vedono ma ci sono, e mi riferisco alle bibite gassate ed ai tè in lattina. Nel caso in cui si voglia fare una dieta, consiglio sempre di rivolgersi ad un medico evitando il fai da te, le diete di moda o quelle a grande eliminazione: se c’è qualcosa di totalmente vietato in una dieta significa che non va bene. Ogni regime alimentare è graduale e perché funzioni al meglio bisogna rispettare ogni gradino”.
Ma cosa succede quando l’equilibrio alimentare va in crisi? “In caso di obesità è fondamentale rivolgersi ad uno specialista perché è una patologia che porta a complicanze – ribadisce il dottor Negri - L’apparato cardiocircolatorio può esserne compromesso e aumenta la probabilità di insorgenza di tumori”.
Sembra strano, ma nel mondo occidentale esistono anche casi di malnutrizione: “Anche in tal caso diventa necessario rivolgersi ad uno specialista, quando si genera uno squilibrio tra ciò che si riesce a mangiare e ciò che si riesce a metabolizzare. La malnutrizione è tra noi, anche se non ce ne accorgiamo. Basti pensare che il 30-50% delle persone malnutrite è oggi all’interno degli ospedali: una non corretta nutrizione porta ad un peggioramento della patologia di base e ad un aumento di mortalità soprattutto nei pazienti anziani o oncologici. Non sottovalutiamo la malnutrizione: se il paziente è a casa prendiamocene cura, accudiamolo e spendiamoci del tempo, mangiamo lentamente insieme al paziente e ricorriamo agli integratori se si rende necessario. Ricordiamoci che mangiare è bello, affrontiamo le cose nella giusta misura e senza viverle con angoscia”.
L’Unità Operativa semplice dipartimentale di Medicina Generale ad indirizzo dietologico di ASST Pavia, guidata dal dott. Luigi Negri, è sostanzialmente un servizio di nutrizione clinica e dietetica che svolge consulenze presso tutti i reparti ospedalieri per pazienti con problematiche di tipo nutrizionale e/o in nutrizione artificiale o che devono essere dimessi in nutrizione artificiale domiciliare (NAD). Oltre a questo, vengono eseguite visite domiciliari per pazienti malnutriti o in NAD, allettati, che siano difficilmente trasportabili. La parte ambulatoriale è rivolta a pazienti in sovrappeso o obesi, con dismetabolismi o sottoposti ad interventi di chirurgia bariatrica; esiste infine un ambulatorio dedicato alla malnutrizione.
Gli Ambulatori medico specialistici sono ubicati presso le sedi degli Ospedali di Vigevano, Voghera e Broni-Stradella, mentre presso gli Ospedali di Mortara, Mede, Casorate Primo e Varzi le dietiste svolgono attività di supporto presso i rispettivi Centri Antidiabetici. Oltre al dott. Luigi Negri, l’Unità Operativa semplice comprende altri tre medici nutrizionisti e sei dietiste.

Nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei dati personali

Logo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati

Dal 25 maggio 2018 trova piena applicazione quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (Regolamento Generale sulla protezione dei dati). La principale novità introdotta dal Regolamento è il principio di "responsabilizzazione" (cd. accountability), che attribuisce direttamente ai titolari del trattamento e, quindi, a tutti i suoi dipendenti ed i suoi collaboratori, il rispetto dei principi e delle norme applicabili al trattamento dei dati personali. L’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale di Pavia ha già provveduto alla nomina di un Responsabile per la protezione dei dati (v. delibera link) ed ha avviato un piano di adeguamento delle procedure interne per la tutela della privacy e dei dati personali conformemente a quanto prescritto dalla normativa nazionale e comunitaria. L’indirizzo email del Responsabile della protezione dei dati è: rpd [at] asst-pavia.it
Per leggere l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 e della normativa italiana vigente per la protezione dei dati personali: Link

Per accedere al sito del Garante per la Protezione dei Dati Personali che contiene link alla normativa e ai documenti interpretativi, schede informative e pagine tematiche, ed è in continuo aggiornamento. Link

Pagine