In primo piano

A Vigevano il Direttore Generale, dott. Michele Brait, ha presentato l’attuazione della Rete Integrata Materno Infantile (RIMI) dell’ASST di Pavia su tutto il territorio provinciale, che rappresenta uno dei due pilastri della Riforma Socio Sanitaria Lombarda, assieme alla presa in carico del paziente cronico. Presenti, tra gli altri, il dott. Alberto Chiara (Responsabile del Dipartimento Materno Infantile aziendale e Direttore dell’U.O.C. Pediatria e Nido dell’Ospedale Civile di Voghera), il dott. Armando Gozzini (Direttore Socio Sanitario dell’ASST di Pavia), la dott.ssa Cristina Domimagni (Responsabile U.O.S. Consultori e Welfare Community Prevenzione Socio-Sanitaria Territoriale Sussidiarietà e Sostegno alla Famiglia) e la dott.ssa Antonietta Moreschi (Assessore ai Rapporti con la Sanità del Comune di Vigevano) (leggi tutto).

Dott. Michele Brait Direttore Generale Asst PaviaSoddisfazione ai vertici di Asst Pavia per la riconferma, da parte di Regione Lombardia, del Dott. Michele Brait nel ruolo di Direttore Generale.
"Un ringraziamento al Presidente Fontana, che ha voluto confermarmi in questo ruolo, riconoscendomi fiducia e rispetto per quanto svolto. Il mio impegno sarà quello di fare sempre meglio, nel proseguire il percorso che abbiamo avviato ormai già da tre anni”. 
“L’obiettivo che mi sono prefissato – prosegue il Dott. Brait – sicuramente è quello di completare tutti i percorsi che abbiamo messo in campo… perché tre anni sembrano tanti ma per cambiare alcuni aspetti dell’organizzazione sono un tempo non sufficiente: penso ad esempio a tutto l’ammodernamento del Parco tecnologico, per il quale sicuramente occorre più tempo. Abbiamo infatti avviato la digitalizzazione delle immagini, ma dobbiamo ancora lavorare molto sulle infrastrutture di rete. Così come dobbiamo lavorare sul territorio per migliorare sempre più il servizio. Dobbiamo potenziare l’Emodinamica di Vigevano, per la quale abbiamo avviato le procedure di gara. Mentre per Voghera ricordo la conclusione dell’Emodinamica e del Pronto Soccorso.”

Incontro con la cittadinanza per presentare il progetto di sviluppo dell'Ospedale "Carlo Mira" di Casorate PrimoiLunedì 10 dicembre '18 alle ore 20:30 presso la Sala Consiliare del Comune di Casorate Primo, si è tenuto un incontro pubblico riivolto alla cittadinanza promosso dalla Direzione Strategica di Asst Pavia in accordo con il Sindaco Antonio Longhi. Scopo dell'incontro, la presentazione del progetto di riqualificazione dell'Ospedale "Carlo MIra" alla luce di quanto stabilito dalla Riforma Socio Sanitaria Lombarda LR 23/15 in particolare l'organizzazione di una nuova risposta efficace ai bisogni dei malati affetti da patologie croniche, l'integrazione dei percorsi di cura per il malato cronico attraverso una medicina di iniziativa e la condivisione di risorse umane e tecnologiche ed ancora la valorizzazzione del patrimonio immobiliare esistente. Link al comunicato stampa

Inaugurazione Presst di Broni Alla presenza dell’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, è stato inaugurato il Presidio socio sanitario territoriale (Presst) di Broni, ex Ospedale Arnaboldi. La storica struttura di via Emilia adesso ospita una serie di servizi per tutto il territorio, tra cui il Centro per il Mesotelioma, un Ambulatorio dove un’equipe multidisciplinare si occupa della presa in carico del paziente e della famiglia ed il nuovo Centro di raccolta Avis. Alla cerimonia erano presenti oltre al Direttore Generale di Asst Pavia Michele Brait accompagnato dal Direttore Amministrativo, Dott. Paolo Puorro e dal Direttore Socio Sanitario, Armando Gozzini, il Sindaco di Broni, Dott. Antonio Riviezzi, diversi sindaci dei comuni limitrofi, l'Onorevole Alessandro Cattaneo ed i Consiglieri regionali Invernizzi e Villani. La struttura ha appena ricevuto lo stanziamento dei fondi da Regione Lombardia necessari per la sua completa riqualificazione. La delegazione, dopo l’Inaugurazione proseguirà volta di Varzi, dove è prevista la visita all’Ospedale SS. Annunziata. Link al video di TelePavia

Inaugurata la nuova TAC a 160 strati presso l'ospedale Civile di VigevanoVigevano 28.11.'18 Cerimonia d'inaugurazione presso l'Unità Operativa di Radiologia dell'Ospedale di Vigevano della nuova TAC di ultima generazione acquisita da ASST Pavia che va ad incrementare e potenziale significativamente la strumentazione in dotazione all'Ospedale cittadino. Presenti all'evento, il Direttore Generale di Asst pavia, Dott. Michele Brait, l'Assessore regionale, Dott.ssa Silvia Piani, il Sindaco di Vigevano, Dott. Andrea Sala, il Vice Sindaco di Vigevano, Dott. Andrea Ceffa, l'Assessore del Comune di Vigevano, Dott.ssa Antonietta Moreschi, la Dott.ssa Elena Belloni, Direttore f.f. dell'Unità Operativa Complessa Radiodiagnostica Lomellina ed il collaboratore dell'Ing. Giovanni Guizzetti, Direttore UOC di Ingegneria clinica dell'Asst di Pavia, Dott.Cesare Lombardi. Leggi tutto Link al video

Il Policlinico San Matteo, l'Agenzia di Tutela della Salute e l'Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Pavia organizzano per  la Giornata della Trasparenza 2018 un convegno dal titolo "Etica e trasparenza in sanità". L'iniziativa si terrà martedì 4 dicembre 2018, presso l’Aula Magna “C. Golgi” del San Matteo, a partire dalle ore 9.00. Le conclusioni sono previste alle 13.30.

Tra i relatori parteciperanno tra gli altri l' Ing. Stefania Marconi del  Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Pavia che parlerà del laboratorio clinico di stampa 3D, alcuni esponenti dell'Associazione "Mani di mamma per bimbi piccini” che parleranno invece del Progetto “CARE” presso gli Ospedali di Broni-Stradella, Voghera e Vigevano. Dettagli

posto occupato contro la violenza sulle donneIn tutto il mondo il giorno 25 novembre è celebrato come simbolo di un futuro in cui le donne si saranno liberate della violenza degli uomini, il giorno per sensibilizzare e dar voce a tutte le donne che non sono state ai patti, pagando con la vita la loro disobbedienza.
I Consultori Familiari di ASST di Pavia, da sempre impegnati attivamente per contrastare la violenza contro le donne, hanno organizzato il 21 novembre un evento di sensibilizzazione che come fine “ricordare che la giornata internazionale contro la violenza sulle donne non dovrebbe finire mai ….” e come obiettivo di far conoscere alla comunità gli strumenti a disposizione per evitare il verificarsi di questi infausti episodi di violenza oltre che le opportunità ed i servizi presenti sul territorio.

Giornata di donazioni per i piccoli degenti del Reparto di Pediatria dell'Ospedale civile di Voghera. Nel pomeriggio di mercoledì 14.11.18 alla presenza del Direttore Generale Dott. Michele Brait, del Direttore della Dip.to Materno Infantile, Dott. Alberto Chiara, del Direttore Medico di Presidio, Dott.ssa Luigina Zambianchi, il Sindaco Dott. Carlo Barbieri e gli Officers rispettivamente del Lions Club Stradella-Broni "Montalino" e Rotary Club di Voghera e Mede Aureum, sono stati donati una seduta di pet-therapy ed un congruo numero di peluches, per allietare la permanenza dei bambini durante l'esperienza di ricovero in ospedale.
Donazione seduta di Pet-therapy presso la Pediatria dell'Ospedale di Vogheradonazione di peluches a favore della Pediatria dell'Ospedale di Voghera da parte del Rotary Club di Voghera in collaborazione con il Rotary Club Mede Aureum

Si avvisano i gentili utenti che l'Ufficio Protocollo della sede ASST di Vigevano, nella giornata di venerdì 16.11.'18 resteràrà chiuso per attività istituzionale di formazione degli operatori. Per ogni necessità è possibile rivolgersi all'Ufficio Protocollo presso la sede ASST di Voghera. Si ringrazia per l'attenzione.

Il dott. Maurizio Raimondi, Direttore del Servizio di Rianimazione dell’Ospedale Civile di Voghera, nei giorni scorsi è stato ospite della trasmissione “Seconda Classe, viaggio nel paese reale” in onda su Radio 1 Rai. Ai microfoni della giornalista Elena Zabeo ha raccontato la storia di un paziente di 55 anni malato di SLA (acronimo di Sclerosi Laterale Amiotrofica)  il quale, immobilizzato nel letto in una stanza speciale dell’Ospedale Civile di Voghera, ha espresso il desiderio di poter ascoltare dal vivo una esecuzione del Coro di Alpini “Italo Timallo” ed è stato accontentato. Un momento durato un’ora ma i cui effetti benefici sull’umore del paziente si sono fatti sentire a distanza: G.T., il vogherese di 55 anni ricoverato, ha potuto lasciare la sua stanza d’ospedale e fare ritorno a casa (leggi tutto).

Pagine